Ricetta torta di castagne e cioccolato: golosità autunnale


Torta_di_farina_di_castagneNon si può resistere al richiamo dell’autunno, coi suoi colori e sapori tipici e con i primi freddi che invogliano a piatti più elaborati che ‘riempiono’ il buco che ha lasciato l’estate nel nostro umore.

Quella che vi proponiamo oggi è una squisita torta di castagne e cioccolato, facile da preparare, soffice e buonissima: sapori tipicamente autunnali quelli delle castagne che si riscoprono le protagoniste delle tavole italiane dopo una stagione propizia per loro. Adatto per colazione o per una golosa merenda in un’ora avrete un dolce buonissimo da servire a parenti ed amici.

Ingredienti
Farina di castagne: 240gr
Cacao in polvere amaro: 60gr
Zucchero: 125gr
Uova medie: 5
Lievito in polvere: 1 bustina
Latte fresco: 300gr

Preparazione

Nella ciotola per mixer aggiungiamo le uova e lo zucchero e le sbattiamo fino al raggiungimento di una crema spumosa e chiara: setacciamo il caco insieme al lievito e aggiungiamolo al composto. Inglobiamo il cacao col lievito alla crema in maniera delicata aiutandoci con un mestolo.

Prendiamo un’ampia ciotola e setacciamo la farina di castagne all’interno: aggiungiamo il latte e mescoliamo fino ad ottenere una crema liscia, densa e morbida. Aggiungiamo il composto ottenuto con la farina di castagne al composto ottenuto col caco amalgamando delicatamente dal basso verso l’altro i due composti.

Imburriamo ed infariniamo una teglia con diametro 24cm e versiamo il contenuto ottenuto dai due composti all’interno: inforniamo la torta per circa 45/50 minuti a 180°.  Prima di togliere la torta dal forno controlliamo sempre che sia perfettamente cotta con uno stecchino di legno: se immergendolo nella torta fino in fondo esce pulito ed asciutto, la cottura è giunta al termine.

Annunci

Pic Nic per l’estate: tutto l’occorrente per una buona riuscita


occorrente-pic-nicSe siete amanti della vita all’aria aperta e la stagione estiva è la vostra preferita, sicuramente sarete anche amanti dei pranzi fuori casa.

Il Pic nic è sicuramente una gioia tutta da vivere in coppia e con gli amici per le giornate estive: il cibo è il primo pensiero quando si prepara un pasto fuori casa all’aria aperta, ma anche l’occorrente indispensabile per la buona riuscita è sicuramente un pensiero che non va trascurato.

Quello che vi proponiamo oggi è un piccolo elenco di cose fondamentali per la buona riuscita del vostro pic nic: ognuno di voi avrà sicuramente qualcos’altro di indispensabile e siamo aperti a tutte le vostre proposte!

 

  • Piatti!: assolutamente indispensabili per la buona riuscita del vostro pic nic
  • Posate: mai dimenticare nessuna posata! Forchette, coltelli e cucchiai! Se le portate possono risultare difficili da tagliare, non dimenticate un coltello di ferro oltre alle posate di plastica
  • Tovaglia: possibilmente di stoffa, assolutamente un must quella a quadretti!
  • Tovaglioli: preferibilmente di carta per evitare una lavatrice al vostro ritorno a casa
  • Plaid: dopo il pic nic un meritato riposo. Non dimenticatevi il plaid su cui stendervi
  •  Tagliere: se il vostro pic nic prevede salumi o alimenti da tagliare, non dimenticate il tagliere ove appoggiarvi.
  • Apribottiglie: mai più senza! Dal tradizionale ai simpatici ‘anelli apribottiglie’ è indispensabile durante le vostre uscite.
  • Sacchetti di plastica: dopo il pic nic, raccogliete tutto e utilizzate i sacchetti di plastica per la vostra immondizia
  • Scaccia insetti: repellenti spray o creme per evitare fastidiosi insetti e punture
  • Tavolino e sedie pieghevoli: se cercate la comodità, non dimenticatevi di portare con voi tavolino e sedie pieghevoli.

Segno per segno il piatto della Primavera!


primaveraE’ primavera! E noi vi proponiamo qualche idea per peparare piatti con i prodotti di stagioni e pensati per le caratteristiche di ogni segno delle zodiaco.

Per gli Arieti e i Saggitario, così decisi e avventurosi, abbiamo pensato a un primo piatto fresco, profumatissimo e vivace come il loro carattere. Delle deliziose Pennette alle verdure realizzato con zucchine, asparagi, patate, cipolla, olive tagliati a cubetti. Nel soffritto dove cuocerete le verdure uno spicchio d’aglio e dell’olio d’oliva extra vergine. A piatto terminato una spruzzata di prezzemolo fresco e del pecorino romano. Continua a leggere

Come decorare la tavola per Capodanno? E il cenone?


capodanno-tavolaLe regole da seguire per realizzare una perfetta tavola per il cenone di San Silvestro non sono molte ma richiedono attenzione e cura. Dovete procurarvi delle raffinate decorazioni sul rosso, il tradizionale vischio e della buona musica di sottofondo prima della mezzanotte e più movimentata per le ore successive.

Le decorazioni che animeranno tutta la casa è essenziale che abbiano tutte lo stesso stile altrimenti rischiate di rendere l’ambiente confusionario e kitsch. Il rosso è il colore di questa festa: non deve essere troppo ridondante ma è essenziale che si faccia sentire. Continua a leggere

Menù light: pollo marinato al lime con salsa Tzatziki


L’Emilia-Romagna è la patria dei tortellini, della lasagne, degli strozzapreti, della piadina e di tantissime altre golosità. La bontà delle ricette tipiche romagnole è indubbia ma lo è altrettanto il loro alto apporto calorico!
La pasta all’uovo ci piace ma spesso, quasi mai in realtà, si concilia con la dieta equilibrata consigliata per stare bene e tenersi in forma. Ben vengano i pranzi domenicali in famiglia a base di lasagne e agnello alla romagnola, ancora meglio se corrisposti da una maggiore attenzione alle calorie durante la settimana. Continua a leggere

Corsi di cucina


A Rimini presso il Centro Gros si impara a cucinare! GIFAR  organizza interessanti corsi di cucina per tutti i gusti. Interverranno rinomati chef alcuni dei quali vincitori di prestigiosi premi e parteciperanno alcune aziende agricole del territorio che consiglieranno i migliori abbinamenti enogatsronomici come nel corso di cucina in programma il 5 e 6 novembre intitolato “Il divin porcello. Allevatore, macellaio, cuoco. Come valorizzare questa carne pensando all’estate”. Il corso è rivolto a ristoratori, albergatori e appassionati. Continua a leggere

Dolcetto o scherzetto? Dolcetto!


Halloween non è affatto una celebrazione tipica dell’europa mediterranea, italiana men che meno. La lunga Notte delle Streghe ha origini anglosassoni e si festeggia principalmente negli Stati Uniti ma anche nel vecchio continente, soprattutto  nell’ultimo decennio, ha trovato una vasta schiera di fan e non solo tra i bambini. La notte che anticipa la Festa d’Ognissanti pullula di feste, celebrazioni per grandi e piccini e anche gli hotel all inclusive della Riviera Romagnola preparano pacchetti ad hoc.

La tradizione vuole che ci si travesta con abiti mostruosi e spaventosi e che si passino in rassegna le case alla ricerca di dolcetti minacciando scherzetti. Guai quindi farsi trovare impreparati e senza una buona scorta di dolci! Continua a leggere