Ciambelle di Carnevale senza patate: la ricetta golosissima


SONY DSCSi entra nel periodo di Carnevale e come ogni anno per fare contenti i proprio figli, e non solo, sono tantissimi i dolci presenti sulla nostra tavola.

Per questo appuntamento con le ricette, vi proponiamo le buonissime Ciambelle di Carnevale: la ricetta proposta oggi è senza patate, per offrire un dolcissimo e soffice momento di bontà per voi e la vostra famiglia. Le ciambelle rientrano tra i dolci caratteristici di questo momento come le chiacchiere, o fiocchetti, e le castagnole.

Ingredienti per il lievitino
Farina: 100gr
Malto: 1 cucchiaino
Latte: 50/60gr
Lievito di birra: 12gr

Ingredienti per 20/25 ciambelle
Farina: 500gr
Burro: 100gr
Scorza arancia grattugiata: 1
Uova medie: 6
Sale: 1 grosso pizzico
Zucchero: 200gr
Scorza limone grattugiato: 1
Vaniglia: 1 cucchiaino di estratto (1 bacca o una bustina di vanillina)

Preparazione

La prima fase di realizzazione delle ciambelle è relativa alla preparazione del lievitino: mettiamo insieme tutti gli ingredienti e mescoliamo fino a sciogliere del tutto il lievito di birra (aggiunto sbriciolato) e gli altri ingredienti fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo. Mettiamo a lievitare il lievitino nel forno spento, ma con luce accesa, dentro una ciotola coperta con la pellicola trasparente per 30/50 minuti.

Mentre il lievitino è a riposo, prepariamo l’impasto per le ciambelle: aggiungiamo in una ciotola la farina, il sale, le uova, lo zucchero, le scorze di limone e arancia e la vaniglia: impastiamo (a mano o con plenaria con foglia) fino ad ottenere un composto omogeneo ed elastico. A questo punto prendiamo il nostro lievitino e lo aggiungiamo al composto e ricominciamo ad amalgamare il tutto (per chi usa la plenaria, togliamo la foglia e mettiamo il gancio).

Aggiungiamo al composto piccoli pezzi di burro ammorbidito e continuiamo ad amalgamare fino a che il burro è tutto assorbito. Quando il composto sarà tutto omogeneo, lo mettiamo a lievitare in una ciotola coperta da pellicola trasparente per 3 ore nel forno spento, ma con luce accesa.

Terminata la lievitazione (il composto aumenterà il suo volume del doppio), stendiamo sulla spianatoia infarinata il composto con spessore 1 cm. Con il tagliapasta ricaviamo dei cerchi con un buco al centro realizzato con un tagliapasta più piccolo: una volta tagliate le ciambelline, le lasciamo lievitare per 30 minuti sulla carta forno all’interno del forno spento.

Il prossimo step è la friggi tura delle ciambelline: in olio di semi di arachidi a temperatura 160/170 gradi le friggiamo e successivamente le sgoccioliamo su carta assorbente da cucina.

Spolveriamo le ciambelline di zucchero a velo vaniglia o zucchero semolato.

Vi consigliamo di non buttare i ritagli di pasta e di friggere anche quelli e spolverarli di zucchero!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...