Pagadebit di Romagna: un vino squisitamente versatile


Volete assaggiare un ottimo vino bianco da sorseggiare nella bella stagione? Ecco a voi il Pagadebit di Romagna, le cui uve provengono dal vitigno denominato “Bombino Bianco” e coltivate soprattutto nelle colline del Forlivese e del Cesenate.

Il suo colore giallo paglierino è ravvivato da sfumature sul verde dorato e il suo profumo ricorda un bouquet di delicati biancospini. Da un primo assaggio potrebbe essere paragonato al sapore dell’Albana con la differenza sostanziale che nel Pagadbit sono accentuati aromi floreali e erbacei.

E’ un vino particolarmente versatile che ben si abbina a diverse tipologie di portate. Il Pagadebit di Romagna secco è ottimo con piadina farcita, passatelli, tortellini e persino vellutate e pasta in brodo. E’ perfetto con crostacei e formaggi freschi ma è speciale con una gustosa frittata agli asparagi. Dato il suo titolo alcolometrico di 10,5 gradi va servito alla temperatura di 8 – 10 gradi preferibilmente in calici a tulipano svasati.

La versione amabile invece può accompagnare torte e crostate alla frutta e talvolta anche dolci al cucchiaio più complessi o torte di riso. L’Amabile ha una gradazione alcolica di 11 gradi e si serve in calici stretti a una temperatura di 8 gradi. Una curiosità su questo vino riguarda il nome. Il significato del nome Pagadebit deriva dalla tradizione contadina, ovvero “Paga debiti”. Il vitigno dal quale deriva è molto resistente a qualsiasi condizione climatica e grazie a questa qualità in passato i contadini riuscivano a pagare i debiti.

Annunci

2 pensieri su “Pagadebit di Romagna: un vino squisitamente versatile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...