Ricetta pasquale: la Tardura Romagnola


Per un pranzo di Pasqua all’insegna della tradizione romagnola non può mancare sulla tavola la Tardura o Stracciatella. Trattasi di una minestra dalle antiche origini preparata in occasioni speciali quali la Pasqua e la nascita di un nuovo membro della famiglia. La preparazione di questo piatto non è complessa ma per ottenere un’ottima Tardura è indispensabile cucinare con amore il brodo di carne.

Gli ingedienti indispensabili per l’esecuzione di questa ricetta sono: 6 uova, 150 gr di parmiggiano, 100 gr di pangrattato, carne per brodo della miglior qualità che potrà essere riutilizzata per preparare il bollito o delle polpette in umido, noce moscata, sale e pepe. Si parte mettendo con lo sbattere insieme le uova e il parmiggiano al quale composto si aggiunge in seguito il pangrattato e lo si insaporisce con noce moscata, sale e pepe.

Del brodo ottenuto ne servono circa due litri che vanno portati ad ebolizione. Dopodichè l’impasto ottenuto in precedenza lo si unisce al brodo ancora sul fuoco. Continuando a mescolare costantemente si attende che la minestra inizi a raggrumarsi a questo punto può essere servita calda e con un’abbondante spruzzata di Parmiggiano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...