La vera ricetta dei cappelletti


Uno dei piatti leggendari della Romagna sono senza alcun dubbio i “Cappelletti” che serviti in brodo di cappone accompagnano le feste in famiglia più speciali dell’anno come il Natale e la Pasqua. Oggi sono apprezzati anche nella versione “asciutta” al ragù, con la panna o con sughi di verdura ma la tradizione li accosta al brodo che scalda il corpo e l’anima.

Si parlava di cappelletti già nel lontano 1811 come si deduce da un rapporto stipulato dal prefetto di Forlì dell’epoca. E oggi come allora i migliori cappelletti sono quelli preparati in casa, tirando la sfoglia a mano e chiudendoli uno a uno magari sotto la supervisione di un’epserta “azdora”. Il nome “cappelletto” deriva proprio dalla loro buffa forma a cappello e sono squisiti sia con il ripieno di carne che di ricotta e spinaci.

La ricetta che segue è quella tradizionale rilasciata da Pellegrino Artusi, scrittore e gastronomo nato a Forlinpopoli nel 1820 e riconosciuto a livello nazionale come padre della cucina italiana. La sua opera “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” è ancora il saggio principale per un perfetta attività culinaria in casa.

Gli ingredienti dei cappelletti: 180 gr di ricotta, mezzo petto di cappone, un uovo intero e un tuorlo, 30 gr di parmiggiano grattato, spolverata di noce moscata, farina, scoza di limone, sale, pepe. Il cappone è necessario cuocerlo nel burro e insaporirlo con sale e pepe. Per riuscire a chiudere il cappelletto perfettamente è fondamentale preparare una tenera sfoglia di farina e uova (se risulta troppo dura utilizzare le chiare messe da parte). Dopo aver accuratamente steso la sfoglia si dovrebbero tagliare cerchi del diametro di circa 6 cm con dischi circolari. Il composto nel disco poi dovrà essere piegato in due a formare una mezza luna le cui estremità dovranno essere unite insieme: et voilà il cappelletto è pronto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...